Ottavia, il punto di Braconi “Adesso alziamo l’asticella”

Il numero 1 azzurro in attesa della promozione nei Regionali dell’Under 19 fa il bilancio della stagione e strizza l’occhio al futuro

 

“Da un punto di vista emotivo sono sicuramente leggero. Adesso attendiamo che l’Under 19 ottenga la promozione nei Regionali. Non mi sfiora il pensiero che i ragazzi di Federici non possano farcela. Rimangono da giocare due partite e non fare 4 punti contro due formazioni nettamente più in basso in classifica rispetto a noi sarebbe delittuoso” Non si fa trascinare dalla scaramanzia Andrea Braconi (qualità che in casa Ottavia è presente in molti) però ci tiene a precisare che “Nel match di domenica ho visto la partita dove l’avevo vista l’anno scorso, quindi qualche piccolo rituale ce l’ho anche io però, ripeto, contro quelle due squadre non penso che non riusciremo a fare quattro punti. Anche perché visto il termine del campionato di Eccellenza il mister potrà sfruttare anche quei ragazzi che sono nel giro della prima squadra e questo potrebbe fare la differenza”. Nessuna scaramanzia, ma fiducia nello staff che ha guidato l’Ottavia in questa stagione verso gli obiettivi prefissati. Stagione che ha vissuto di alti e bassi, con l’Eccellenza e l’Under 17 che hanno centrato la salvezza nell’ultimo incontro stagionale “Magari il modo con cui abbiamo ottenuti questi risultati è stato un po’ complicato, però alla fine se devo fare un bilancio devo dire che abbiamo centrato il 100% degli obiettivi che ci eravamo preposti. Il tema del prossimo anno sarà però quello di alzare l’asticella. Non ci potremo più accontentare delle salvezze, dovremo puntare a qualcosa di più. Quest’anno ci dovevamo consolidare, è stato il primo anno nella storia dell’Ottavia con tutte le formazioni di settore giovanile confermate in Elite, una squadra in Eccellenza e praticamente una promozione nei Regionali in tasca. Competiamo in tutti i massimi campionati regionali e quindi se qualcuno dovesse dimenticarlo noi siamo qui a ricordarlo. Abbiamo creato una bella squadra, anche fra i tecnici, oltre che nei ragazzi. Dobbiamo pensare di essere sempre un’unica grande famiglia che va dall’Eccellenza all’Under 14. Una società sportiva non può essere pensata a segmenti, ma serve una visione unitaria. Un settore concorre all’altro, io ho enorme piacere che mister Porcelli si sia preoccupato di andare a vedere le partite di settore giovanile e che i tecnici si aiutino tra di loro. E’ giusto che sia così”

Ufficio Stampa SSD Ottavia Calcio

www.ssdottavia.com

2019-05-14T13:33:19+00:00