L’Ottavia ha voltato pagina nel corso delle ultime settimane e al posto di Fabio Palmucci sulla panchina dei 2003 è arrivato Francesco Fulvimario, tecnico che quindi avrà il compito di guidare i due gruppi Allievi (è anche il coach dei 2004 ndr) fino al termine della stagione. Il primo match è stato giocato col Monterosi e si è concluso in parità (1-1) ma non è tanto il risultato a dare indicazioni al mister, quanto lo spirito mostrato sia nei primi allenamenti che durante la partita “Contro i viterbesi abbiamo ottenuto un punto, in una sfida in cui in alcuni frangenti eravamo davanti noi, in altri loro. Una partita equilibrata in cui però ho visto nei ragazzi lo spirito giusto, quello che li porta a non mollare mai, quello che mi piace. Non è semplice metabolizzare un cambiamento in panchina a questa età, ma ho la fortuna di conoscere la squadra e loro di conoscere me, quindi il transito sarà, credo, più semplice. Sicuramente ripartiremo dai binari tracciati da un grande tecnico come Fabio Palmucci, poi pian piano quando avrò ottenuto le prime risposte inizierò magari a metterci del mio. Le mie sensazioni sono state positive sin da subito. Ho visto i ragazzi vogliosi di intraprendere un bel cammino, impegnandosi per poter portare a casa quanto più possibile. Una voglia che dovremo dimostrare anche contro il Villalba in quello che sarà un vero e proprio spareggio anticipato, visto che siamo a pari punti con loro. Ma non è soltanto dal match di domenica che dovremo ottenere punti. Dovremo centrarli anche quando non ci sarà di fronte a noi una diretta concorrente ma qualche squadra più forte. Ogni sfida sarà una finale e dovremo uscirne vincitori al termine della stagione”.